Profumi da donnaProfumi da uomo

Cos’è la piramide olfattiva? Imparare a capire un profumo

Profumeria Cauli377 views

Le sensazioni che proviamo davanti ad un profumo, dal più semplice a quello strutturato, sono differenti: sono legate sia alle nostre emozioni, sia alla sua composizione di note ed essenze; quindi hanno una natura soggettiva e una oggettiva, più razionale.

In questo contesto, la piramide olfattiva riveste un ruolo cruciale perchè conferisce al profumo carattere e identità. Ma cosa è esattamente e perchè è importante conoscere le sue caratteristiche? Approfondiamo l’argomento!

Piramide olfattiva, questa sconosciuta: ecco perchè è importante

Un profumo è rappresentato da una composizione di essenze legate l’una all’altra, unite per creare un equilibrio perfetto, rendere una fragranza piacevole ed evocativa. Così nascono profumazioni intense e seducenti, altre leggere e frivole, oppure alcune ricordano l’Oriente, altre stagioni come estate o primavera.

La magia evocativa di un profumo è da ricondurre proprio alla piramide olfattiva: il profumiere quando crea la sua opera d’arte tiene conto di tutti i dettagli e unisce le materie prime a seconda della piramide, considerando anche la persistenza o la volatilità delle materie prime. La piramide permette di realizzare un profumo tenendo conto dell’evaporazione delle sostanze in esso presenti e della loro permanenza nell’aria.

Piramide olfattiva: caratteristiche

La piramide si divide in tre livelli: testa, cuore e fondo.

Piramide olfattiva
Piramide olfattiva

NOTE DI TESTA
Sono le note che si avvertono subito, appena si applica il profumo sulla pelle, ma sono anche quelle più volatili, che tendono a sparire velocemente. Possono essere considerate le più importanti, perchè le prime ad essere avvertite e quindi danno una prima impressione su un particolare profumo.

Le note tradizionalmente di testa sono, per esempio, acquatiche o agrumate.

NOTE DI CUORE
Sono le note di mezzo e si avvertono dopo che quelle di testa si sono volatilizzate. Rispetto alle precedenti hanno una maggiore persistenza e, tra le più rappresentative, possiamo citare quelle floreali o fruttate.

NOTE DI FONDO
Emergono alla fine ma sono anche quelle più persistenti. Si manifestano in modo lento, dopo che le note di testa e di cuore si sono dissolte. Tendono a lasciare la scia per lungo tempo in un ambiente.

Tra le note di fondo possiamo citarti il cuoio o il legno, molto intense e caratteristiche.

Di seguito riportiamo un’immagine che racchiude graficamente le note più usate per ciascun livello:

Piramide olfattiva
Piramide olfattiva

La successione dei tre livelli si può avvertire facilmente quando si usano profumi strutturati e opulenti, come per esempio, quelli realizzati da Amouage.

Ora che hai compreso come è composto un profumo non ti resta che sceglierlo, ma prima ti consigliamo di leggere un nostro approfondimento dedicato alla scelta delle fragranze dove troverai tanti altri consigli e spunti!