Profumi da donnaProfumi da uomo

Come scegliere un profumo: 3 consigli pratici

Profumeria Cauli822 views
Consigli pratici per scegliere il profumo

Entrare in una profumeria di nicchia è come resistere al canto delle sirene: mille fragranze invocano il tuo nome, cercano di conquistarti. Ma tu, che vorresti annusarle tutte, sai bene che lì in mezzo si nasconde quella davvero adatta a te, la tua anima gemella: floreale, speziata… le famiglie olfattive sono tante e in queste occasioni i dubbi affiorano.

Ma non preoccuparti: grazie nella nostra piccola guida riuscirai a trovare il profumo perfetto per te

Scegliere un profumo: primi passi

Quando si sceglie un profumo occorre considerare diversi aspetti: il profumo si sposa bene con le caratteristiche della nostra pelle? Ci valorizza? Ci identifica? Ebbene sì, è un processo che assomiglia molto alla scelta di un abito per una grande occasione.

Scegliere profumo
Scegliere profumo

Il punto critico è trovare un accordo tra l’essenza che istintivamente ci attira e quella che sta meglio sulla pelle. In questo procedimento entrano in gioco diversi aspetti: per esempio, un profumo che ci piace tanto sulla mouillette o touche (la tradizionale cartina usata per annusare i profumi) può avere una reazione negativa a contatto con il pH della nostra pelle.

Se sei approdato fino a qui significa che sei realmente intenzionato a trovare il profumo perfetto per te e noi vogliamo aiutarti in questa bellissima impresa: sarà un bel viaggio dove imparerai, non solo a riconoscere le fragranze ma anche te stesso e i tuoi gusti.

Innanzitutto, per scegliere nel modo giusto il tuo aroma devi partire dalle famiglie olfattive in base a cui sono classificati i diversi profumi.

Con famiglia olfattiva si indica la categoria che caratterizza una fragranza in base alle sue note dominanti. Per esempio, per orientarti potresti pensare ai profumi della natura che più ti attirano ed emozionano: una spezia, un fiore o anche un elemento come l’acqua fino ad un frutto.

Questa breve riflessione ti permetterà di dirigerti verso un determinato desiderio olfattivo.

1° consiglio – individua il tuo desiderio olfattivo

Le famiglie olfattive ufficiali sono sette:

  1. Agrumate: ricavate principalmente dalla buccia degli agrumi come il limone, l’arancio, il pompelmo o il bergamotto. Donano un sentore di freschezza e leggerezza.
  2. Fiorite: ricavate da un solo fiore (gelsomino, violetta, narciso, rosa etc) o un bouquet. Il tipo di aroma spazia dal fiorito fresco e delicato al fiorito sensuale e opulento.
  3. Legnose: nascono da legni pregiati (cedro, guaiaco, sandalo…) o altre profumazioni che ricordano il sottobosco.
  4. Chypree: questa famiglia è caratterizzata da un profumo forte e avvolgente ed eredita il suo nome da un caso di successo: il profumo Chypre di Francois Coty;
  5. Orientale: viene chiamata anche ambrata, si tratta di un’essenza ricca e sensuale… da “Mille e una notte”;
  6. Fougère: nascono dall’unione di diverse fragranze (legni, muschi, lavanda e così via). Usate principalmente per profumi maschili e hanno un aroma deciso.
  7. Cuoiate: alle note forti del cuoio o del tabacco vengono aggiunte delle note floreali.

Il primo passo è quello di scegliere in base al proprio desiderio olfattivo tra quelli indicati.

Alcune essenze ti potrebbero piacere all’inizio, ma stancarti presto; mentre per altre potrebbe essere un amore graduale che cresce giorno dopo giorno. Per questo motivo, ti invitiamo a sperimentare!

Un altro consiglio è quello di indossare la fragranza scelta al pomeriggio, perchè al mattino l’olfatto è più sensibile e potrebbe avvertire con maggiore intensità una nota o un’altra, modificandone il valore a livello percettivo.

Dove devi spruzzare il tuo profumo? Le tre classiche zone da nebulizzare sono il polso, dietro l’orecchio e all’interno del gomito (i punti di pulsazione). Alcune icone di stile, come Coco Chanel sceglievano con cura la zona del corpo in cui applicare il profumo, per esempio prediligevano una breve nebulizzazione sull’orlo della gonna o sulla punta dei capelli. L’invito che ti facciamo è il seguente:  trova anche tu la TUA zona ideale in cui applicare il profumo per rendere il rito ancora più personale.

Vuoi fare completamente tua la fragranza? Spruzzane un po’ in un fazzoletto e conservalo in borsa o nella tasta della giacca. 😉

2° consiglio – scopri la piramide olfattiva

Oltre alle famiglie per la scelta di un profumo è necessario tener conto anche della piramide olfattiva, che rappresenta il modo e il momento in cui si percepiscono i profumi una volta spruzzati. Questa piramide è costituita da tre fasi: testa, cuore e fondo. Vediamole nello specifico.

Piramide olfattiva
Piramide olfattiva
  • Le note di testa sono quelle che avverti subito appena spruzzi il tuo profumo, ma anche quelle più fugaci.  Nella maggior parte dei profumi sono presenti tra le note di testa gli agrumi;
  • Le note di cuore affiorano dopo una decina di minuti e iniziano a caratterizzare il profumo.
  • Le note di fondo che, in poche parole, sono quelle che “rimangono” nell’ambiente in cui stai, hanno il compito di fissare il profumo.

Quale tipo di profumo ti caratterizza maggiormente? Ami un profumo non invadente, che non attira l’attenzione o ne preferisci uno che lasci la scia con una nota di fondo?

Rispondi a questa domanda e scopri il nostro terzo consiglio.

3° consiglio – prendi tempo e seleziona la fragranza con cura

Nella scelta del tuo profumo valuta attentamente tutti gli aspetti di cui abbiamo appena parlato: la boccetta non contiene semplicemente una soluzione composta da una o più essenze ma è qualcosa di più, un vero universo di emozioni che può arricchire e delineare la tua personalità valorizzandoti al meglio. Perciò datti tempo e rifletti bene prima di scegliere. Un profumo ti incorona, ti accompagna e ti caratterizza per tutta la vita o per una sola stagione.

Vuoi scegliere, scoprire o ritrovare il tuo profumo ideale? Ti invitiamo a consultare il nostro negozio online dove troverai una ricca offerta di Fragranze dei marchi più prestigiosi!

Buona scoperta!